Jump to content
Arquitectura.pt


JVS

Utopias: Yonas Friedman

Recommended Posts

http://www.drawingcenter.org/images/artwork/sigimg/Friedman_main1.jpg

' alt='' class='ipsImage' >'>' alt='' class='ipsImage' >
' alt='' class='ipsImage' >'>' alt='' class='ipsImage' >

http://www.classic.archined.nl/news/9806/vs1.JPG
http://www.classic.archined.nl/news/9806/vs1.JPG

http://www.archphoto.it/IMAGES/friedman/yona6.jpg
http://www.archphoto.it/IMAGES/friedman/yona6.jpg

' alt='' class='ipsImage' >'>' alt='' class='ipsImage' >
' alt='' class='ipsImage' >'>' alt='' class='ipsImage' >

Negli anni '60, Yona Friedman cominciò a pensare di ricoprire le città già esistenti con nuove strutture interamente sopraelevate su giganteschi ponteggi, "moltiplicare la superficie originale usando piani elevati". Questa "città spaziale" avrebbe potuto estendersi anche sull'acqua, o su terreni agricoli, a un'altezza variabile fra 18 e 25 metri, creando una fusione fra abitato e campagna, e avrebbe lasciato dei varchi per grattacieli e altri grandi edifici di precedente costruzione o ancora da costruire. I ponteggi tridimensionali avrebbero annoverato da sei a venti piani, e i pilastri di sostegno si sarebbero trovati a distanza da 35 a 50 metri. I ponteggi, a vari livelli, avrebbero creato delle cellule base di 25 metri quadrati in cui installare moduli prefabbricati, e per lasciar passare in basso la luce solare, metà dello spazio disponibile sarebbe rimasto vuoto. I moduli prefabbricati si sarebbero adattati alle necessità di individui e famiglie. Ascensori contenuti nei pilastri avrebbero permesso di recarsi da un livello all'altro e di scendere al suolo. Friedman proponeva di costruire con questo sistema nuove città completamente sospese, in Africa e altri territori vergini. Addirittura, giunse a sostenere che ricoprendo di ponteggi l'intera superficie delle terre emerse, e concedendo 100 metri quadrati a persona, il mondo avrebbe potuto accogliere 700 miliardi di abitanti (oltre il doppio ricoprendo anche i mari)! Sarebbero occorsi 2000 miliardi di tonnellate d'acciaio, e settecento anni per la costruzione. Tempo sufficiente, dato che, al ritmo del 1960, l'umanità avrebbe raggiunto i 700 miliardi di anime solo fra 1500 anni...


in http://www.fabiofeminofantascience.org/RETROFUTURE/RETROFUTURE16.html

Mais sobre este utopico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.